I tuoi risultati di ricerca

A giugno 2007 scade il contratto di affitto…

Pubblicato da Elisabetta Marzatico sopra 29 Aprile 2007
0

A giugno 2007 scade il contratto di affitto ad uso transitorio del mio appartamento.Sul contratto avevamo giustificato la transitorietà nel seguente modo: da parte mia la necessità di abitare io stesso nell’appartamento, e da parte dell’inquilino ,la necessità di un appartamento più grande a causa del ricongiungimento con alcuni dei suoi familiari.
L’inquilino ora mi chiede di poterglielo affittare ancora per circa un altro anno, ed io sinceramente per un breve periodo sarei anche disposto,ma posso ristipulare un contratto tansitorio con la stessa persona?posso altrimenti stipularlo alla sua convivente senza incorrere in vertenze?oppure che tipo di contratto posso stipulare per stare tranquillo?

Per poter stipulare validamente un contratto di locazione per soddisfare esigenze di natura transitoria è necessario che tali esigenze siano provate e documentate in capo al locatore o al conduttore.
La legge prevede inoltre che prima della scadenza del contratto il locatore o il conduttore debbano confermare tramite lettera raccomandata il permanere dell’esigenza di transitorietà, in mancanza di tale comunicazione il contratto si intende ricondotto alla durata di anni 4 + 4.
Osservato tutto ciò, nulla vieta che le parti, dopo la scadenza di un primo contratto, possano sottoscriverne uno nuovo provandone la nuova esigenza con apposita documentazione.

Confronto immobili