I tuoi risultati di ricerca

Sono quasi 4 anni che ho a che fare con…

Pubblicato da Elisabetta Marzatico sopra 21 Marzo 2007
0

Sono quasi 4 anni che ho a che fare con un inquilino di cui non vedo l’ora di sbarazzarmi per facili ed immaginabili motivi.
Sono quasi 3 mesi che non mi paga nonostante continue promesse. Tra otto mesi scade siamo alla scadenza del primo quadriennio del contratto 4+4.
Ora ho due oppurtunità, la prima è quella di mandargli una lettera di messa in mora e iniziare con la (molto teorica) procedura di sfratto (tra l’altro so già che mi pagarebbe, per poi il mese prossimo farmi tornare a penare); seconda possibilità, fargli una lettera di disdetta per adibire l’appartamento per uso proprio, ed in questo caso già so che dovrei effettuare un cambio di residenza ma non sarebbe un problema.
Cosa mi consigliate di fare, posso far concilare le due lettere o la prima esclude la seconda?

Capiamo perfettamente le sue perplessità: le procedure, in teoria molto semplici, in pratica sono piene di ostacoli.
L’azione valida è muoversi in entrambi i sensi. Muoversi per la finita locazione (mancato rinnovo alla prima scadenza) è un pochino come una valvola di sicurezza.
La procedurà per morosità è comunque la più veloce. Esiste la possibilità che paghi e sani ma questo costerà all’inquilino e si può ripetere la procedura il mese successivo, qualora non paghi entro il 20.
L’inquilino può fare ricorso al termine di grazia per un massimo di tre volte: se supera questo limite il contratto si risolve.

Confronto immobili