I tuoi risultati di ricerca

Volevo sapere se la firma di un contratto…

Pubblicato da Elisabetta Marzatico sopra 11 Febbraio 2007
0

Volevo sapere se la firma di un contratto di fitto (tipo prestampato buffetti) tra locatore e locatario può avvenire in modo privato e a quattrocchi o se facendolo in agenzia il suo valore legale è maggiore (e questo aldilà della successiva registrazione).
Ed ancora, volendo fittare un appartamentino ad una famiglia, e volendo intestare il contratto ad un figlio (anzicchè al capofamiglia) perchè è l’unico membro del nucleo familiare di 4 persone dotato di busta paga, cosa succede se lintestatario dovesse sposarsi e farsi un’abitazione propria? Potrebbe restare l’attuale intestario del contratto ed averne un altro in un altra abitazione?

Non cambia il “valore legale” di un contratto se è sottoscritto in presenza o meno di un agente immobiliare.
La presenza di un professionista può aiutare a non commettere errori.
Il contratto ha forza di legge tra le parti ed in particolare, quello di locazione, fa sorgere il rapporto locatizio in capo ai sottoscrittori. L’eventuale mancato utilizzo del bene concesso in locazione non esime l’inquilino dal pagamento del canone di locazione e dall’adempimento degli altri obblighi su di lui incombenti. Nulla vieta, peraltro, che un soggetto stipuli più contratti finalizzati a soddisfare esigenze diverse.

Confronto immobili